Pagina LOC di Facebook  Invia una mail a LOC
enit
Contatta il +39 0941 911392

IN LOCO // WORKSHOP GRATUITO DI FOTOGRAFIA DI BASE

Professor / Gaetano Spagnolo
Assistant / Monica Lanza

Capo d’Orlando / Me / 16-17-18 maggio 2017
Il laboratorio di fotografia di base è rivolto a coloro che intendono apprendere le tecniche di produzione fotografica con l’utilizzo delle macchine digitali.

Il workshop è indirizzato a 15 partecipanti che siano in possesso di macchina fotografica reflex, bridge o mirrorless.
Il corso sarà articolato in lezioni teoriche, laboratori tecnico-pratici in interni e uscite sul campo con successiva analisi degli scatti.

Il laboratorio si terrà nei giorni 16 – 17 – 18 Maggio, dalle ore 10:00 alle 18:00.

Durante le uscite si effettueranno scatti che saranno poi oggetto di una mostra presso gli spazi espositivi LOC

Per poter partecipare al workshop inviare le domande di adesione entro il 12 Maggio 2017 al seguente indirizzo mail: orlandocontemporaneo@gmail.com indicando nell’oggetto: “Selezione bando IN LOCO – Fotografia di base”.
Nella mail dovrà essere riportato chiaramente:
nome, cognome, indirizzo mail, numero di telefono e tipo di macchina fotografica in proprio possesso.
La selezione avverrà in base all’ordine di arrivo delle domande.
I candidati ammessi riceveranno comunicazione mail e telefonica .
Il workshop è gratuito

per informazioni telefonare allo 0941 912946
oppure scrivere a orlandocontemporaneo@gmail.com18556626_1899088000366613_3901336717022808540_o
18558983_1899087953699951_4235819622969955809_o locandina-foto-di-base-rid

Lo Spazio LOC del Comune di Capo d’Orlando accoglierà, a partire dal 13 Maggio, “Cosmogonia Mediterranea”  l’opera dell’artista palermitano Domenico Pellegrino.  La “Sicilia luminosa”, disegnata con le luminarie, le celebri lampadine di strada, è un concentrato di memorie estetiche e poetiche, tirata giù dagli addobbi di una parata sacra e resuscitata come reperto di fiaba dai fondali di un mare che troppo spesso raccoglie chi non è riuscito ad arrivare a questa luce, ma se l’è portata dietro.

L’opera, pensata per Lampedusa e adagiata per un solo giorno nei fondali di Cala Francese nel luglio 2016, sarà collocata nuovamente sull’isola dal 29 luglio al 30 settembre di quest’anno, proprio nel punto dove arrivano le navi che salvano i migranti in mezzo al mare.

Prima di ritornare a Lampedusa, l’istallazione tocca altri lidi per “raccogliere” le voci, ricaricarsi tramite i luoghi e le persone che virtualmente incontra. Le tappe del suo viaggio, sono i luoghi d’arte, gli spazi propulsori di vita e innovazione artistica: Farm Cultural Park a Favara, Museo Riso a Palermo,Fondazione Orestiadi a Gibellina e lo Spazio LOC a Capo d’Orlando. Da qui  proseguirà  il suo viaggio per  ritornare sul fondo del mare di Lampedusa, a Cala Francese, in un fondo sabbioso tra la poseidonia, dove l’artista Domenico Pellegrino  sta organizzando un bagno purificatore che coinvolgerà tutti i residenti dell’isola, insieme ai turisti e ai migranti in transito ospiti temporanei del centro accoglienza.

All’inaugurazione sabato 13 maggio alle ore 19:00 saranno presenti l’artista Domenico Pellegrino, il Sindaco del comune di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, l’Assessore ai Beni Culturali Cristian Gierotto e il direttore artistico del progetto Giacomo Miracola.

La mostra è a ingresso gratuito e resterà aperta fino all’11 Giugno.

Al  progetto Lampedusa è associata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma indigogo www.domenicopellegrino.com/donate

d c b ab a 9 73c

 

cosmogonia-capo-dorlando-formato-ridc b 8 2

Lo Spazio LOC del Comune di Capo d’Orlando accoglierà, a partire dal 13 Maggio, “Cosmogonia Mediterranea”  l’opera dell’artista palermitano Domenico Pellegrino.  La “Sicilia luminosa”, disegnata con le luminarie, le celebri lampadine di strada, è un concentrato di memorie estetiche e poetiche, tirata giù dagli addobbi di una parata sacra e resuscitata come reperto di fiaba dai fondali di un mare che troppo spesso raccoglie chi non è riuscito ad arrivare a questa luce, ma se l’è portata dietro.

L’opera, pensata per Lampedusa e adagiata per un solo giorno nei fondali di Cala Francese nel luglio 2016, sarà collocata nuovamente sull’isola dal 29 luglio al 30 settembre di quest’anno, proprio nel punto dove arrivano le navi che salvano i migranti in mezzo al mare.

Prima di ritornare a Lampedusa, l’istallazione tocca altri lidi per “raccogliere” le voci, ricaricarsi tramite i luoghi e le persone che virtualmente incontra. Le tappe del suo viaggio, sono i luoghi d’arte, gli spazi propulsori di vita e innovazione artistica: Farm Cultural Park a Favara, Museo Riso a Palermo,Fondazione Orestiadi a Gibellina e lo Spazio LOC a Capo d’Orlando. Da qui  proseguirà  il suo viaggio per  ritornare sul fondo del mare di Lampedusa, a Cala Francese, in un fondo sabbioso tra la poseidonia, dove l’artista Domenico Pellegrino  sta organizzando un bagno purificatore che coinvolgerà tutti i residenti dell’isola, insieme ai turisti e ai migranti in transito ospiti temporanei del centro accoglienza.

All’inaugurazione sabato 13 maggio alle ore 19:00 saranno presenti l’artista Domenico Pellegrino, il Sindaco del comune di Capo d’Orlando Franco Ingrillì, l’Assessore ai Beni Culturali Cristian Gierotto e il direttore artistico del progetto Giacomo Miracola.

La mostra è a ingresso gratuito e resterà aperta fino all’11 Giugno.

Al  progetto Lampedusa è associata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma indigogo www.domenicopellegrino.com/donatecosmogonia-capo-dorlando-formato-rid

amaciamaci2befunky-collage-giornata-contemporaneo-2

Lo Spazio LOC del comune di Capo d’Orlando aderisce alla 12° Giornata del Contemporaneo dell’AMACI, la grande manifestazione organizzata ogni anno per portare l’arte del nostro tempo al grande pubblico.

Sabato 15 ottobre sarà possibile visitare gratuitamente “POPISM”, la mostra evento che documenta il percorso innovativo che ha cambiato il modo di vivere l’arte di oggi.
Dalla Pop Art, che si evolve con i Graffittisti e il Pop Surrealism, per arrivare a quella che si può definire una vera e propria controcultura: la Street Art, POPISM ospita i più grandi e iconografici artisti che hanno rivoluzionato il mondo dell’immagine contemporaneo, da Warhol, a Keith Haring, da Basquiat fino ad arrivare a Banksy.

Gli orari di apertura dello Spazio LOC sono dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00

La mostra, che rientra nella programmazione di Emergence Festival (Festival Internazionale di Interventi Urbani) è curata da Giuseppe Stagnitta e Julie Kogler in collaborazione con Giancarlo Carpi, ed è patrocinata dal Comune di Capo D’Orlando e organizzata da Studio Soligo e Musica e Suoni.

AMACI ha scelto sabato 15 ottobre 2016 per la Dodicesima Giornata del Contemporaneo.

Anche per questa edizione la Giornata del Contemporaneo aprirà gratuitamente le porte dei 24 musei AMACI e di un migliaio di realtà in tutta Italia per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. Un programma multiforme che di anno in anno ha saputo regalare al grande pubblico un’occasione per vivere da vicino il complesso e vivace mondo dell’arte contemporanea, portando la manifestazione organizzata da AMACI a essere considerata l’appuntamento annuale che ufficialmente inaugura la stagione dell’arte in Italia.

Per questa dodicesima edizione, i direttori dei 24 musei associati hanno chiamato a realizzare l’immagine guida Emilio Isgrò, proseguendo il progetto avviato nel 2006 di affidare a un artista italiano di fama internazionale la creazione dell’immagine guida della manifestazione. Isgrò succede a Michelangelo Pistoletto (2006), Maurizio Cattelan (2007), Paola Pivi (2008), Luigi Ontani (2009), Stefano Arienti (2010), Giulio Paolini (2011), Francesco Vezzoli (2012), Marzia Migliora (2013), Adrian Paci (2014) e Alfredo Pirri (2015).

Preghiera per l’Europa, l’immagine creata appositamente dall’artista per la Giornata del Contemporaneo, mostra un’Europa cancellata che estende i suoi confini oltre a quelli dell’Unione Europea, abbracciando idealmente i paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Realizzata a marzo 2016, prima del referendum che ha sancito la scelta della Gran Bretagna di uscire dalla EU, l’immagine vuole essere una riflessione sulle divisioni – geografiche, politiche, culturali – che oggi più che mai alimentano sentimenti e spinte nazionaliste che la storia sperava di aver cancellato. “La mia Preghiera per l’Europa – sottolinea Emilio Isgrò – non vuole suggerire sgomento e paura; ma offrire, piuttosto, la possibilità di un confronto con chi, al di qua e al di là del Mediterraneo, chiede alla terra dei tre monoteismi di sovrapporre il suo “volto umano” alla maschera atroce di un mondo troppo condizionato da guerre e da conflitti. Nessuno può illudersi che l’arte, da sola, possa cambiare l’universo ma certamente tocca agli artisti e alle formiche, cioè alle creature più fragili, esprimere quella forza oscura capace di mutare la disperazione in speranza. Per questo l’arte deve essere libera da condizionamenti ideologici e mercantili: per riacquisire la credibilità perduta agli occhi di chi ne ha veramente bisogno […] È quando cominciamo a pregare tutti insieme – artisti e formiche, religiosi, miscredenti e laici – che la preghiera diventa finalmente efficace. E il cielo si intenerisce”.

Una riflessione sulle divisioni, dunque, e sulla necessità di recuperare dal profondo quel senso di inclusione, quella capacità di sentirsi uniti e fare fronte comune che permette di costruire, anziché distruggere, e di essere più forti di fronte alle difficoltà.

http://www.amaci.org/gdc/dodicesima-edizione?destination=node%2F11950

LOCANDINA FOTONATURALISTICA

Il laboratorio di fotografia naturalistica è rivolto a coloro che intendono approfondire le tecniche di produzione e post – produzione di macrofotografia, fotografia naturalistica e paesaggistica

Il workshop è indirizzato a 10 partecipanti che abbiano già una discreta conoscenza della fotografia di base e che siano in possesso di macchina fotografica reflex, bridge o mirrorless.

Il corso sarà articolato in lezioni teoriche, laboratori tecnico-pratici in interni e uscite sul campo con successiva elaborazione immagini in photoshop.

Il laboratorio si terrà nei giorni 4 /5 – 11 /12 Aprile, dalle ore 10:00 alle 18:00.

Durante le uscite si effettueranno scatti a tema che saranno poi oggetto di una mostra presso gli spazi espositivi LOC. I risultati del laboratorio di fotografia naturalistica saranno pubblicati nel sito istituzionale del comune di Capo d’Orlando www.orlandocontemporaneo.com

 

Condizioni di partecipazione

Il bando è rivolto ai soggetti maggiorenni residenti in Sicilia

I candidati dovranno inviare le domande di adesione entro il 30 Marzo 2016, al seguente indirizzo mail: orlandocontemporaneo@gmail.com (non è ammessa documentazione cartacea, pena esclusione), indicando nell’oggetto: “ Selezione bando IN LOCO – Fotografia Naturalistica”.

Nella mail dovrà essere riportato chiaramente: nome, cognome, indirizzo mail, numero di telefono e tipo di macchina fotografica in proprio possesso.

La selezione avverrà in base all’ordine di arrivo delle domande.

I candidati ammessi riceveranno comunicazione mail e telefonica .

Il workshop è gratuito, eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio saranno esclusivamente a carico del partecipante.

Per informazioni telefonare allo 0941.912894 o allo 0941 912946 oppure scrivere a orlandocontemporaneo@gmail.com